venerdì 18 febbraio 2011

Fondotinta Yves Rocher

Fra i numerosi fondotinta che ho provato in questi anni ce ne sono molti di noti (Diorskin Forever, Givenchy Photo'perfexion, Givenchy Mattissime,...) di cui è già stato parlato e riparlato. Dei prodotti di cui vi voglio parlare oggi, invece, non ho mai trovato review in giro per il web, per cui in poche righe vi racconto la mia esperienza.

Il primo fondotinta di Yves Rocher che ho provato è stato il Fondotinta in crema.


Non conoscevo ancora i prodotti di Yves Rocher, ma mia sorella mi consigliò caldamente di provarlo perché ne era entusiasta. E così ho fatto e devo dire che ho condiviso con lei l'entusiasmo!
Si tratta di un fondotinta cremoso, per l'appunto, al'olio di cartamo, dalla texture morbida e che non secca la pelle. Il profumo è abbastanza forte, ma a me piace molto (si sentono note di miele). La copertura è media e l'effetto sulla pelle non è affatto da mascherone, anzi, il prodotto si fonde perfettamente con l'incarnato, lasciando la pelle molto nutrita. Esistono quattro tonalità dal sottotono giallo (dalla Beige 100, per le pallidone come me, alla Beige 400 per le più scure) e quattro dal sottotono rosa (dalla Rosé 100 alla Rosé 400), così da soddisfare tutte le richieste. Devo ammettere che la confezione non è proprio comodissima perché non ha un erogatore e quindi bisogna sempre prelevare il prodotto con il pennello, ma secondo me, ne vale la pena per il rapporto qualità/prezzo (se non ricordo male un vasetto da 40 ml costa circa 17 euro).


Altro aspetto negativo, se proprio vogliamo trovarne qualcuno, è che non ha filtri solari, quindi, specialmente d'estate, sarebbe opportuno abbinarlo ad un crema con protezione.
Qui di seguito uno swatch della texture estremamente morbida e facilmente lavorabile.


Personalmente l'ho sempre usato con il classico pennello da fondotinta a lingua di gatto a fibre sintetiche e mi ci sono trovata benissimo, ma non dubito che dia ottimi risultati anche combinato ad altri metodi d'applicazione!
Lo consiglio a chi cerca un fondo mediamente coprente e che non sia troppo "pesante" sulla pelle, così da evitare l'effetto maschera. Inoltre lo trovo più adatto per un uso in stagioni fredde perché con il caldo eccessivo potrebbe risultare un po' troppo "untuoso" (questo a parere mio che sono molto esigente in fatto di leggerezza del fondo. Non è assolutamente unto in generale!).

L'altro fondotinta che ho potuto provare di recente è il Fondotinta fluido effetto seconda pelle, al latte di cotone idratante.


Si tratta di un prodotto sicuramente meno coprente del precedente poiché di consistenza liquida. La mia pelle, infatti, non ha necessita di copertura eccessiva in questo periodo perché (grazie al cielo!) non ho particolari imperfezioni, quindi mi sono diretta esplicitamente su qualcosa che semplicemente uniformasse l'incarnato e gli desse un po' di luminosità. Questo fondo ha perfettamente sintetizzato queste caratteristiche, risultando sulla pelle leggero e setoso.


Anche in questo caso abbiamo a disposizione quattro tonalità per ciascun sottotono, racchiuse in un flaconcino certamente più comodo da 30 ml (il prezzo dovrebbe essere sempre sui 17 euro, ma ricordate che da Yves Rocher ci sono sempre ottime promozioni, tant'è che io li ho sempre acquistati a metà prezzo!).
Io lo applico con il pennello 111 Flawless Cover di Zoeva e li trovo una combinazione perfetta!
In questo caso lo consiglio a chi non ha esigenze particolari in fatto di copertura ma vuole avere una base omogenea e luminosa su cui realizzare i make up!

Nessun commento:

Posta un commento

Mi piace sapere cosa ne pensate! Grazie per aver commentato!