lunedì 25 aprile 2011

Pennelli economici UP&DOWN

Eccomi qua, proprio in zona cesarini vi auguro buona pasqua con un nuovo post!
Dopo un pomeriggio ai fornelli per preparare un po' di cibarie per pasquetta/S. Marco (ovvero il 25 aprile come fuori dalla provincia di Venezia è meglio conosciuta questa festività!) che, se il tempo lo permetterà, trascorrerò all'aria aperta con un pugno di buoni amici!

Ma bando alle ciance e iniziamo subito ad esaminare i pennelli preferiti tra quelli che possiedo!

Tra i pennelli viso che preferisco annovero senz'altro questo:



Si tratta di un pennello da cipria di una morbidezza disarmante: il tocco sul viso è delicatissimo e le setole sono davvero molto fisse e compatte anche se l'ho usato e lavato molte volte. La marca è la Biffoli che produce accessori per la bellezza. Io l'ho acquistato nella catena  Il Tulipano, ma credo si possa trovare in qualsiasi negozio della grande distribuzione sullo stampo Acqua e Sapone. Se non ricordo male l'ho pagato € 7,30.

Per quanto riguarda il blush, uno dei miei pennelli preferiti è senz'altro quello di Essence:



Non c'è molto dire perché è un pennello molto conosciuto: è anch'esso soffice, fitto, adempie egregiamente il suo compito ed è veramente molto economico; se non erro, infatti, costa sui € 2,99.

Passiamo ora ai pennelli per occhi. eccone una carrellata generale:


Sicuramente il podio spetta a quelli di Zoeva che mi hanno conquistato a prima vista:


Partendo da sinistra troviamo il pennello a penna (230 Pencil, € 3,80), fantastico per sfumare i tratti più precisi come la linea inferiore dell'occhio; poi forse il mio preferito, il 228 Crease (€ 4,20), incredibilmente morbido ed insuperabile per sfumare gli ombretti sulla palpebra; il 227 Soft Definer (€ 4,20), per sfumare in maniera più mirata rispetto al 228 ed infine il 225 Eye Blender (€ 4,20) che io uso soprattutto per applicare l'ombretto in grosse quantità. I pennelli di Zoeva sono davvero ottimi rispetto al loro prezzo irrisorio (contate però che bisogna aggiungere € 7,50 per le spese di spedizione!) e per quello che mi riguarda ne comprerò altri alla prima occasione! 
Altri pennelli reperibili molto facilmente che apprezzo molto sono della Makeup, che presumo essere la marca di Coin giacché io li ho trovati lì:


Non so se abbiano nomi o numerazioni, posso dirvi però che quello a sinistra è perfetto per applicare l'ombretto (ah, la pennella...) e quello a destra è quello con cui mi trovo meglio per delineare le sopracciglia con l'ombretto. Se non ricordo male il prezzo del primo si aggira sugli otto euro, quello a destra invece proprio non me lo ricordo!
Per quanto riguarda l'eyeliner i mie preferiti sono l'Angled Liner 15 di Sephora (sui € 13, mi sembra):



e un pennello innominato della Project acquistato alla Upim a meno di tre euro:


Entrambi mi permettono un tratto preciso ed estremamente pulito senza il minimo sforzo.
In ultimo, ma non da ultimo, un pennello indispensabile per domare le mie selvagge sopracciglia:


Uno spazzolino acquistato da Schlecker a € 0,99 è il mio miglior alleato per tenere in ordine lo sguardo!

Passiamo invece ai pennelli assolutamente NO!!


Le motivazioni che mi spingono a bocciare questi tre pennelli sono pressoché comuni, ovvero sono durissimi sulla pelle, pungono, perdono un sacco di peli durante il trucco e anche durante il lavaggio... insomma, soldi mal spesi!
Il primo è il duo fibre, o Brush Face 106, qual dir si voglia, di Kiko:


Stendere il fondotinta è impossibile con questo pennello, anzi, è possibile ma davvero poco produttivo perché è maggiore il tempo speso a togliere tutti i peletti che il pennello perde rispetto al tempo di stesura del fondo e decisamente non è una cosa molto conveniente per aver speso € 12,90!!

Restando in casa Kiko, boccio anche il Brush Eyes 200:


Certo, € 9,90 non saranno tanti, ma sempre troppi per un pennello con peli trinchi come spilli che graffiano la palpebra. Ho provato a recuperarlo per stendere il correttore, ma non c'è niente da fare, fa proprio schifo!
Per ultimo ecco il pennello di blush più scomodo della storia:


E' duro, perde peli, applica male il blush. Se vi trovate da Coin e avete la tentazione (perché l'avrete, oh se l'avrete! E' bello nel suo portapennelli, bello folto, attraente e ad un buon prezzo, sugli otto euro, mi pare) girate al largo: si spelacchierà in men che non si dica!!

Spero che i miei consigli vi siano utili per futuri acquisti economici di pennelli!!


Nessun commento:

Posta un commento

Mi piace sapere cosa ne pensate! Grazie per aver commentato!