sabato 7 gennaio 2012

Bruciamo l'anno vecchio

L'epifania per noi abitanti del nordest coincide con un evento popolare estremamente suggestivo che ho sempre amato molto, ovvero la foghera. Questo rito ha origini antichissime (si parla dei Celti!!) eppure non è mai stato abbandonato nel corso delle epoche. Se la sera della vigilia della Befana decidete di fare un'escursione per le nostre campagne scoprirete falò più o meno grandi attorno ai quali si raccolgono festanti grandi e piccini, gli uni con il vin brulè gli altri con la cioccolata calda. Personalmente amo moltissimo questa tradizione e mi piace assistere al rito della bruciatura dell'anno vecchio; è questo infatti il significato di questa manifestazione: si tratta di un buon auspicio per l'anno futuro realizzato bruciando ciò che resta di quello vecchio. Mentre il falò arde si cantano canzoni popolari e si cerca di capire da che parte andrà il fumo (che per i contadini, un tempo, rappresentava un modo per prevedere se il raccolto sarebbe stato buono o meno durante i mesi a venire).
Le foghere organizzate sono molte, da quelle indette dai comuni a quelle private organizzate dalle famiglie. Quelle più suggestive sono senz'altro quelle che avvengono sui fiumi o quelle in cui il falò è accompagnato dai fuochi d'artificio. Città in cui andate, nome che troverete: i nomi della foghera sono molteplici e cambiano da un comune all'altro; troverete la casera, il panevin, il pignarul, la vecia, e via dicendo.
Quest'anno ho potuto partecipare ad una organizzata da una famiglia alla quale partecipavano tuttavia un gran numero di persone. Abbiamo iniziato con un piccolo fuoco che serviva ad accendere le torce e a scaldare vivande e vin brulé.

In Veneto we have an old tradition that takes place the evening of 5th January, it's the foghera. It's a big bonfire that represents the end of the past year and the welcome to the new one. I love so much this tradition because it evokes me my chilhood, when I waited for  befana, an ugly old woman who brings sweeties to good children and coal to bad ones flying on a broom handle! There are a lot of different foghere: some are official, organized by the town, and  some are unofficial, organized by families; there are also many ways to call it, such us panevin, pignarul, vecia: each town has its name!


Poi è arrivato il momento di accendere le torce per incendiare la foghera.





E' uno spettacolo davvero emozionante, a parere mio. In un secondo non si sente più il gelo della serata invernale e ci si sente catapultati in un passato non così lontano eppure ormai quasi dimenticato. 

Ovviamente non c'è foghera che si rispetti senza cibarie adatte: e allora sulla griglia fanno capolino salsicce, salame cotto con l'aceto, pancetta e polenta. Senza dimenticare il brulé e la pinza, il dolce tipico della befana!

Of course there are typical dishes cooked on the fire, such as sausages, salami with vinegar, bacon, polenta. And also vin brulé (a drink made with wine and cinnamon served hot) and pinza (a cake made with stale bread and raisins). 



E per dare un tocco di modernità, come non fare una scorpacciata mi marshmallow sciolti nel fuoco?


Avete anche voi una tradizione simile alla foghera?
Have you a tradition like our foghera?

6 commenti:

  1. Sai che non ne avevo mai sentito parlare? mi sento molto ignorante a confessartelo ma è la verità.
    Grazie per avercene parlato, oggi ho imparato una cosa nuova.

    RispondiElimina
  2. che bella tradizione...
    splendide anche le foto!
    mi hai fatto venire un'aquolina in bocca con le prelibatezze che hai elencato...
    un bacione grande!

    RispondiElimina
  3. Da noi si fa a S. Antonio:-) Ma dei marshmallow nemmeno l'ombra!

    RispondiElimina
  4. Anche io non ne avevo mai sentito parlare.. è bello mantenere le tradizioni

    RispondiElimina
  5. @Tesa: thank you so much!
    @LaDamaBianca: ma è una tradizione popolare delle mie zone, è molto probabile che non sia conosciuta altrove! sono felice di averla divulgata!!
    @Marina Di Guardo: e chi può resistere al salame cotto con l'aceto?!
    @Hermosa: la fate il 13 giugno? ma non fa caldissimo per un falò?! :-)
    @francimakeup: adoro le feste popolari!!

    RispondiElimina

Mi piace sapere cosa ne pensate! Grazie per aver commentato!