sabato 14 luglio 2012

Louis Vuitton Neverfull: alternative economiche

Damier Azur Neverfull VuittonLouis Vuitton Damier Azur Neverfull

Difficilmente qualcuno di voi non conosce questa borsa. Personalmente non amo molto la selleria di Louis Vuitton, più che altro non amo le fantasie, i monogrammi e le stampe in genere: preferisco la classica tinta unita, il color pelle e via dicendo. Per questo motivo credo di non amare molto le borse LV. O anche perché ormai le hanno TUTTI (originali o fake) e quando esci di casa puoi contare più bauletti o Speedy che braccia su cui sono appesi. Ma c’è un modello che mi è sempre piaciuto molto, per la sua praticità, per la sua capienza, per la sua eleganza ed è quello della Neverfull.

Louis-Vuitton-Neverfull-MM-Totes-M40156

Di modelli ne esistono a bizzeffe: GM, MM, PM, Damier e compagnia bella. Mi piacciono tutte perché sono eleganti nelle sere tranquille e pratiche nei giorni frenetici: puoi metterci dentro il mondo, fino a slogarti una spalla dal peso, senza però essere brutte come uno zainetto. Io ODIO gli zainetti. Li odio dalle elementari, quindi si tratta di odio atavico! Appena ho potuto li ho sostituiti con le tracolle molto più bohemienne. Sicuramente se avessi avuto questa borsa al liceo, con tutto questo spazio, ci sarebbe stato anche il mio più fedele alleato, il Rocci!!

Louis-Vuitton-Neverfull-GM-Large-Tote-Bag-Damier-Azur-Canvas-1Louis Vuitton GM Large Damier Azur Canvas Neverfull

La sua bellezza è indubbia, del resto è una delle Icone di Louis Vuitton che ha realizzato un video squisito solo per lei.
L’unico grosso difetto di queste borse (a parte le già dette orride fantasie a quadretti od i monogrammi) è il prezzo. Eh già. CINQUECENTOTTANTACINQUE SONANTI EURI per una giovane studentessa disoccupata e senza prospettive di guadagno con il trend economico del Belpaese, sono troppi anche per lei. E qui scatta la ricerca all’alternativa economica. Già perché di alternative ce ne sono molte come…

 

CHANEL GRANDE BORSA SHOPPING
chanel shopping bagSito Ufficiale Borse - € 690

GUCCI CRAFT
€ 580

FENDI SHOPPING
Fendi shoppingIl prezzo mi è sconosciuto, ma dubito si scenda sotto i seicento euro!

EMILIO PUCCI PRINTED PVC SHOPPING BAG
EMILIO PUCCI printed pvc toteNet-a-Porter – € 517

… tuttavia nessuna di questa ha un prezzo propriamente ‘contenuto’. Personalmente non compro mai ‘tarocchi’ o fake, qual dir si voglia. Non mi piace l’idea di comprare pezzi falsi, con tutto quello che ci sta dietro, solo per avere la sensazione di essere figa con una borsa che sembra di marca ma che non lo è. Che poi le differenze si vedono, eccome! A questo punto preferisco comprare modelli simili di marche meno lussuose ma che mi garantiscono buona qualità, provenienza originale e garantita a prezzi accettabili. Fra i brand cosiddetti follower ne esistono molti che producono pelletterie di altissima qualità a prezzi molto convenienti. Il mio preferito è senz’altro Coccinelle che ogni stagione esce con linee deliziose e che raramente ha deluso le mie aspettative. I pellami sono eccezionali e ve lo garantisco perché ho avuto molte borse di questo marchio che sono durate anni ed anni senza dare mai segni di cedimento. Anche Coccinelle propone la sua shopping bag, sicuramente ispirata alle linee vuittoniane, ma più essenziale.

COCCINELLE SHOPPER
coccinelle shopper 2Net-a-Porter – € 275

Altra alternativa è Guess, la cui shopper ricorda in tutto e per tutto la Neverfull, anche nella fantasia (mi riferisco a quelle in tela non alla seguente in pelle).

GUESS CITY CARRYALL
borsa-confession-dome-satchel-guess€ 180

Andando leggermente su di prezzo troviamo altre due interessanti alternative, l’una di Michael Kors, stilista americano che amo, ed una di Made, brand che produce artigianalmente i suoi pezzi in Kenya, venduto su Asos.

MICHAEL MICHAEL KORS JET SET
michael korsNet-a-Porter - € 275

MADE EAST WEST
Made - East West - Borsa shopper in pelleAsos – € 241

Ma veniamo a noi veri ‘poracci’. Se non vi va di spendere neanche poche centinaia di euro ma volete fare la vostra porca figura, c’è La Soluzione e si chiama OASAP. Vi avevo già parlato del programma di collaborazione con i blogger in questo post. Fra i tanti pezzi presenti nel sito, dopo giorni di ponderazione ed indecisione, ho scelto la mia WANNABE NEVERFULL!

Oasap Faux Lether Shoulder bag

Vedete in tutta la sua bellezza la mia Faux Leather Shoulder Bag. Come vedete la sua ambizione ad assomigliare alla vera Neverfull è tantissima. Devo dirvi che mi piace molto: la trovo ben fatta, cosa di cui un po’ dubitavo visto il prezzo basso; è molto spaziosa, cosa utile visto che le mie borse hanno sempre una tendenza alla Mary Poppins; ha molte tasche interne ed anche una esterna per cui è molto facile organizzare le cose al suo interno senza rischiare di ravanare per ore alla ricerca del cellulare che vibra o delle chiavi di casa sotto la pioggia scrosciante; inoltre è provvista di un borsellino cucito all’interno e di una cerniera di chiusura che la rende a prova di borseggiatore.

Dettagli

Dettagli interni

Dettagli esterni

Le cuciture mi sembrano resistenti e le cerniere sono davvero scorrevolissime. Sono contenta che sia in finta pelle poiché il mio scopo è di sostituirla alla cartella a tracolla anche per andare in università nei giorni in cui mi servono meno libri così, in caso di pioggia, non rischia di danneggiarsi. Appena aperta la busta che la conteneva sono stata invasa da una puzza ‘plasticosa’ che tuttavia si sta rapidamente affievolendo e conto che stando ancora un po’ all’aria aperta svanirà del tutto. Il prezzo è davvero bassissimo, solo € 23,70 (ricordate che su Oasap le spedizioni sono gratuite!) e devo dire che mi ha piacevolmente stupito la qualità proprio in ragione del costo. Non è certo la Neverfull ma è un buon inizio…

Qual è la borsa che più bramate? E quella che usate di più?

53 commenti:

  1. Ciao tesoro c'è un premio per te sul mio blog

    RispondiElimina
  2. In cima alla mia classifica (quella reale, non quella dell'Olimpo delle borse) in questo momento sta la Falabella gold bouclé di Stella Mc Cartney.

    Anche io schifo "orride fantasie a quadretti o i monogrammi" e mai e poi mai in questo momento storico, dove non si discerne più il vero dal finto (ma anche se fosse tutto vero mi perprime la moltitudine di queste borse, quasi una corazzata) andrei in giro con una cosa del genere.

    Detto ciò. I marchi di mezzo quali liu jo, guess et similia per me sono il male assoluto, mi fanno davvero tanta angoscia; Furla e Coccinelle mi danno la tristezza di quel sa di vorrei ma non posso.

    Preferisco, a questo punto ripiegare sul no brand in materiali decenti (ce ne sono) o rivolgermi a Zara o Mango che spesso fanno belle borse di pelle senza tante pretese e dai disegni accattivanti (celebre è la foto di Olivia Palermo con la borsa di Zara); anche su Asos si trovano delle cose carine sotto i cento euro. L'ecopelle, purtroppo, mi lascia in completo disaccordo, ma la mia è una mania, me ne rendo conto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io penso che se uno ha la disponibilità di spendere molti soldi per una borsa, ben venga. Il mercato, tutto, anche quello del lusso, deve girare.
      Per il momento non posso permettermi di spendere cifre equivalenti a mutui per borse, ma se voglio pezzi di alta qualità senza spendere fortune mi rivolgo volentieri a marchi 'di mezzo'. Io ho una passione per Coccinelle e Biasia, per esempio. Liu Jo e Guess difficilmente fanno modelli che mi piacciono (anche loro hanno la pessima abitudine a riempire tutta la superficie stampabile con il logo!!). Le borse di Furla mi piacciono a spot: le cose classiche sì, le altre meno; in ogni caso ritengo che costino un po' troppo in proporzione alla qualità e al brand.
      Per fare ottimi affari a prezzi bassi sono d'accordo con te che Zara e Asos offrono grande scelta.
      Alla fine a me importa che le borse, oltre ad un prezzo accettabile, mi piacciano, siano resistenti e durino, indipendentemente dalla marca!

      Elimina
  3. Ah naturalmente in cima alla mia classifica delle borse che vorrei, non di quelle che possiedo!

    Quella più grande che ho che uso di più è la Noè di Vuitton, rossa (mi è stata regalata ed è vintage). E' talmente capiente che quando parto per un paio di giorni la uso anche come valigia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah beh, se io potessi farla fuori dal vaso, vorrei una 2.55 di Chanel. Magari non ci sta niente (altro che Noè), ma quanto è bella!!

      Elimina
    2. La 2.55 è ben salda in testa alla mia classifica dell'olimpo delle borse!

      Elimina
  4. Che dilemma le borse firmate e stracostose :)
    Io ormai ci ho rinunciato da parecchio....ne ho un paio, direi vintage, passate dalla mamma ma per il resto snobbo le grandi firme: sono uno schiaffo alla povertà nel mondo!
    Ho solo un bauletto di Piero Guidi (che comunque si piazza nella fascia media) perchè mi è stato regalato da mio marito un Natale....per il resto Zara e mercatini vintage!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che io ho alcune vecchie borse di mia mamma di quando era giovane. Non sono di alcuna marca famosa ma hanno più di trentanni e sono come nuove. Questo mi fa sempre arrivare alla conclusione che forse è meglio spendere qualcosa in più e comprare oggetti di buona fattura. Ma su questa grande verità tornerò quando avrò un mio stipendio, ah ah!

      Elimina
  5. Sono un mostro se dico che mi piacciono molto di più quella di Coccinelle e quella di Oasap?
    A me in generale Louis Vuitton non piace per niente, ho una pochette che mi è stata regalata ma non l'ho mai usata.
    In generale le borse sono l'unico oggetto su cui, se potessi, spenderei cifre vergognose.
    Non mi piace spendere tanto per scarpe e vestiti, ma le borse *___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, dillo pure, così mi sento sostenuta nella scelta fatta :-)
      Eh, anch'io preferisco spendere per borse (e scarpe) che per vestiti. Più che altro perché odio andare in negozio a provarli!

      Elimina
  6. Anche io ho sempre odiato gli zaini. Via come la peste!
    Bello e utile questo post ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Dama!!
      Mi rendo conto che se avessi usato la tracolla alle elementari a questa età avrei un'evidente scogliosi, eppure lo zaino mi fa sempre sentire un po' looser!

      Elimina
  7. Risposte
    1. Michael Kors always does amazing things!!

      Elimina
  8. davvero una bella idea la tua!
    ...e molto carine le tue alternative
    :)
    emme

    RispondiElimina
  9. ciao bellissima, veramente accattivante e simpatico questo post!
    deo dire che mi piace molto la tua scelta, di classe e molto abbinabile.
    un bacione grande!

    RispondiElimina
  10. Love LV!

    Please support my up and coming blog about life and fashion in Los Angeles by following it on Bloglovin ;) I can follow you back if you want ;)

    LA By Diana Live Magazine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i don't like it so much but it is a great brand, of course!

      Elimina
    2. It's nice that you respond to every comment. LV obviously is a great brand, but if I could buy an item, it would probably be sneakers.

      Elimina
    3. It's an honour to be commented so I am glade to answer to everyone!
      LV sneakers? I havent't thought about them yet!! You are original!

      Elimina
  11. Io ho un debole per le borse di LV, mi piacciono molto anche perchè sono molto resistenti e hanno una capienza notevole (vedi Neverfull), concordo tutta via appieno con te che ci sono in giro più Speedy che braccia (bellissima espressione tra l'altro!! :D ) e questo infastidisce un pochino... Trovo molto bella la borsa fucsia di Michael Kors che hai postato: un po' perchè amo tutto ciò che è rosa/pink/fucsia e un po' perchè sembra davvero molto grande e comoda oltre che bella e con un prezzo già più accessibile (che come dici tu non è una cosa da sottovalutare affatto!!). Di recente sono passata dal negozio Tosca Blu dove hanno delle belle borse in saldo al 50% ed alcune costano anche sui 60€, c'è proprio da farci un pensierino! :)
    Buona domenica!
    Laura Mint

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti sotto i saldi è il momento migliore per iniziare a trovare ottime occasioni. Anche se francamente aborro l'idea di fare la coda fuori dai negozi come si usa appunto per Louis Vuitton o Gucci!

      Elimina
  12. ps. tuttavia.
    odio quando l'autocorrezione prende il controllo!! :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certe volte l'autocorrezione è il male:-)

      Elimina
  13. premietto per te sul mio blog!

    RispondiElimina
  14. cara sono una tua lettrice fissa del tuo blog :) da oggi!
    T va di ricambiare?
    Mi piace troppo questa borsa...da sogno!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere!
      Passo subito a trovarti!

      Elimina
  15. ci sono delle domande per te sul mio blog..se ti va ;)

    RispondiElimina
  16. Such a great taste, honey! Loving the bag, it is a dream of all girls :)

    Btw following your blog.

    Look forward to hear from you. Eventualy u can follow me if u want :)

    Lots of kisses and keep posting,

    www.nicoleta.me

    RispondiElimina
  17. Looks nice.
    It is nice to meet you! I will keep watching it in future,

    one more thing,If you have a minute,
    please check out my blog and follow me if you liked it. I'll appreciate it so much! Thanks!

    Blow a Rainbow
    Blow a Rainbow on Facebook
    Happiness on Facebook
    Blow a Rainbow on Bloglovin
    Blow a Rainbow on Pinterest
    Blow a Rainbow on Lookbook
    Blow a Rainbow on Tumblr

    Mwaks!

    ~priscilla~

    RispondiElimina
  18. Cavoli, ma sai che la tua alla fine è quella che mi piace più di tutte? Non amo particolarmente le Louis Vuitton, anche perchè in giro se ne vedono troppe, taroccate e non... Io ne ho una simile della Longchamp, capiente e impermeabile, non proprio regalata se pensi che è in nylon ed eco-pelle.

    RispondiElimina
  19. Mi è piaciuto il tuo post sulla neverfull, perchè in definitiva hai messo a fuoco immediatamente il punto: il prezzo.
    LV è certamente un marchio favoloso, come stile, eleganaza e ricercatezza. Personalmente preferisco i loro articoli in pelle, perchè l'idea di spedere più di 500 euro per una borsa di plastica (diciamocelo che è così)non mi hai mai attratta.
    Interessanti le alternative che hai proposto per le amanti della borsa modello "shopper". Ultimamente io e la mia co-blogger ci siamo imbattute in un prodotto made in taly non maledavvero: si chiama V°73, è in tessuto con alcuni particolari in pelle. Il prezzo è sufficientemente politico, considerando che è rifinita benissimo e che è made in italy. Vieni a dare un'occhiata sul nostro blog, se ti va e dimmi cosa ne pensi. Ti lascio i link per i post collezione primavera- estate e autunno inverno.
    Buona giornata.
    G.
    www.womanactually.com

    Link per i post sulla V°73

    http://www.womanactually.com/2012/05/v73-la-borsa-della-primaveraestate-2012.html

    http://www.womanactually.com/2012/06/nuova-collezione-v73-autunno-inverno.html

    P.S. Il titolo del tuo blog è una genialata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente di plastica si tratta. Aborro l'idea di acquistare qualcosa che non sia pelle a 500 euro! Per questo motivo amo la borsa che ho ricevuto da Oasap perché, pur essendo 'plastegon', è molto bella ed economica!
      Adesso vengo ad informarmi su V°73, mi hai incuriosito!

      Elimina
  20. ho scoperto ora il tuo blog!!! bellissimo^_^

    molto belle le borse peccato siano appunto troppo costose:(

    anch'io ho un blog, ti va di passare? se t va potremo seguirci a vicenda!!!!!!

    ti aspetto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male che il low cost ci viene in aiuto!

      Elimina
  21. La MICHAEL MICHAEL KORS JET SET è quella che preferisco tra le alternative che hai proposto. Mi piace molto anche la Oasap che hai comprato, e trovo che per l'università sarà perfetta.
    Mi trovi in accordo quando scrivi che in questo particolare periodo storico è una pugnalata spendere due-tre stipendi per una borsa. Io, personalmente, pur lavorando, non me lo posso e non me lo voglio permettere. Ben vengano le alternative economiche che non ci fanno correre il rischio di abbandonare due-tremila euro nell'armadio dopo solo una stagione.

    Brava Giulia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sante parole, Nunzia! Qui bisogna recuperare il senso del valore del denaro che in questi anni di consumo irragionevole è andato un po' perduto. Non è per fare la morale, ma queste borse valgono davvero così tanto? Cioè, con gli stessi soldi si potrebbe fare un bel viaggio... vale la pena usarli così? Bisogna pensarci su!

      Elimina
  22. Michael Kors. Quella di Michael Kors mi ha stregata!! Brava, ben fatta! Adesso ho una nuova fissa!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dì la verità, è solo perché è rosa :-)

      Elimina
  23. Ciao! Secondo me la NeverFull è la vecchia Balenciaga, che è ormai la vecchia Stella Mc Cartney di turno. Tuttavia, per essere bella è bella.
    La borsa di M. Kors, non so per quale oscuro motivo, viene venduta all'Apple Store (perlomeno, in quello di Bologna) e nel color sabbia è semplicemente stupenda!

    Un bacione

    http://mybeautyscrapbook.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, è sempre questione di tendenze. Ricordo il periodo in cui TUTTE avevano il bauletto di Vuitton... che monotonia!

      Elimina
  24. ... Proprio quello che cercavo!! :D
    Bel post.

    RispondiElimina
  25. Get your cat only the substantial designer items.
    One side flap marked 30, Stamped "Louis Vuitton Paris, Made regarding France".
    All of these are so suitable and congenial and / or totally different visually.
    On this phenomenon, different people have actually different
    views. http://f1mnenie.ru/?q=node/94318

    RispondiElimina
  26. Trovo simpatico e molto carino il tuo modo di porti. Mi sembri molto spontanea nel descrivere i tuoi gusti e te stessa...io non sopporto le persone costruite e ti garantisco ne conosco qualcuna! Da ragazza non avevo grande stile,adoravo prendere le cose della mamma. Con gli anni,riguardando le foto mi viene da ridere (per non piangere) ero una ragazzina che vestiva da signora) ! Crescendo ho iniziato ad avere gusti decisi...adoro gli abbinamenti.... Ma avendo qualche possibilità ho iniziato ad appoggiarmi a quello che mi proponevano le grandi marche. Oggi sono un po' cambiata perché il mio stile non si adatta piú alla firma... Ma é la Firma che a volte rientra nelle mie scelte e non sempre.

    RispondiElimina

Mi piace sapere cosa ne pensate! Grazie per aver commentato!