mercoledì 14 novembre 2012

Skyfall

007-skyfall-poster

Dopo una lunga attesa arriva il nuovo capitolo delle avventure dell’agente 007 James Bond, Skyfall diretto dal bravissimo Sam Mendes. Come già vi avevo detto, aspettavo con una certa ansia l’uscita di questa pellicola perché, con l’arrivo di Daniel Craig, 007 è diventato per me un appuntamento fisso, complice il colpe di fulmine con Casinò Royale (di Martin Cambell, 2006). Devo ammettere che Quantum of Solace (di Marc Forster, 2008) non era stato propriamente all’altezza del capitolo precedente, che per me resta il migliore in assoluto, ma devo dire che Sam Mendes è riuscito a creare qualcosa di davvero unico.

Avevo intenzione di scrivere una breve sinossi, ma poi ho pensato che in film come questo ogni dettaglio deve essere scoperto scena per scena per non non rovinare la visione. Mi concentrerò quindi sulle mie impressioni generali.

Il film mi è piaciuto moltissimo, c’è poco da dire. Mi ha entusiasmato dalla prima scena senza alcun calo per tutti i 145 minuti di proiezione. Il tocco magico di Sam Mendes è riuscito a rendere struggente persino un film d’azione: lo straordinario gusto per la fotografia del regista britannico è una costante davvero suggestiva nel film, dalle inquadrature sui tetti di Shangai al Golden Dragon Casinò di Macao (sapientemente ricostruito negli Pinewood Studios di Londra, grazie anche al lavoro degli artigiani venuti di proposito dalla Cina), dall’incendio della magione della famiglia Bond, Skyfall, alle fughe in una caotica Londra.

07

skyfall-james-bond-image

article-1332773268671-1255B3CD000005DC-63874_636x399

Il mosaico del personaggio di Bond, sempre impavido, come il “007 code” prevede, eppure tormentato e dubbioso, così come la nuova trilogia con il volto di Craig ci ha insegnato a vederlo, acquista un tassello in più: racconta qualcosa del suo passato e al contempo definisce il suo carattere, inossidabilmente fedele alla Patria e al suo capo, M, anche quando la realtà lo travolge in tutta la sua durezza. La monolitica espressione di Craig si plasma sulle emozioni del suo personaggio: impenetrabile durante l’azione, sbeffeggiante davanti al cattivo di turno e sensuale con le belle. La mia preferita è quella che assume quando la sua storica Aston Martin viene fatta saltare in aria: impagabile il suo sguardo d’odio.

Skyfall-02

Il villain è Silva, interpretato da uno Javier Bardem in stato di grazia: il suo aspetto, il suo modo di parlare e di muoversi, le sue strategie, tutto concorre a tracciare il profilo di un folle, ambiguo e violento psicopatico segnato da un passato terribile, pronto a vendicarsi senza pietà con chi lo ha portato a diventare il mostro che si ritrova ad essere. Un’interpretazione che si può perfettamente riassumere in una parola: magistrale!

Skyfall-Craig-Bardem

Ho apprezzato moltissimo il carattere filologico di questo film che vanta innumerevoli citazioni agli episodi precedenti. Una sorta di ritorno alle origini, testimoniato anche della splendida chiusura del film in cui 007 si reca a ricevere direttive per la prossima missione dal suo nuovo capo M, che ritorna ad essere un uomo (interpretato ora dal mio amatissimo Joseph Fiennes) dopo il lungo capitolo in cui vedeva Judi Dench in questa parte: la scena si svolge nell’ufficio di M dove Bond flirta con la segretaria miss Moneypenny, com’era negli episodi fino al 2002. Si tratta inoltre della più ‘britannica’ tra le pellicole con Craig, infatti gran parte dell’azione si svolge tra Londra e la Scozia, tra inseguimenti nella City e fughe nella selvaggia brughiera.

skyfall-movie-image-daniel-craig

Anche le musiche non lasciano a desiderare: dopo la sigla di Casinò Royale, “You know my name”, cantata da Chris Cornell e creata graficamente dallo storico designer di 007 Daniel Kleinman, e quella di Quantum of Solace, “Another way to die”, interpretata da Jack White e Alicia Keys ed illustrata da MK12, questa volta ci troviamo una intro della magnifica Adele che canta “Skyfall” sopra alle illustrazioni di, ancora una volta, Kleinman, caratterizzate da un’atmosfera gotica, un po’ come lo spirito del nuovo Bond. Non ho trovato video in buona qualità dell’ultima sigla, ma vi lascio i video dei primi due perché sono due piccoli capolavori grafici.

“You know my name” by Chris Cornell from Casinò Royale

“Another way to die” performed by Jack White and Alicia Keys from Quantum of Solace

adele-skyfall

Parlando di cose più frivole, balzano agli occhi gli elegantissimi completi dal taglio sartoriale di 007, creati appositamente da Tom Ford; eppure la parte in assoluto più glamour è in scena al Golden Dragon Casinò a Macao, quando fa il suo ingresso in scena la Bond Girl Sévérine, una splendida Bérénice Marlohe, fasciata in un abito di pizzo e velo nero tempestato di cristalli e con un raffinatissimo trucco da vera diva.

546998_10151272790514462_1804250989_n

tumblr_m8359fy1mm1qb2ta7o1_1280

In conclusione mi è piaciuto molto ed ho apprezzato molto lo sforzo del grande Mendes di creare qualcosa di più ricercato del classico film d’azione, sforzo peraltro decisamente ben riuscito.

Avete visto Skyfall? Cosa ne pensate?

28 commenti:

  1. Io sono diventata una fan di Bond grazier a Sky: per tutto il mese di ottobre hanno creato un canale dedicato e programmato tutti i suoi film. Ho avuto modo di vederli tutti e alcuni più di una volta. Questo l'ho visto al cinema e mi è piaciuto molto. Ho trovato i toni cupi delle immagini, giocati sui contrasti di luce (la scena dello scontro al grattacielo per esempio) estremamente belli. E, spiace dirlo per Bond, è il cattivo- Bardem a dare prova delle migliori doti di recitazione (Bardem è un cattivo SPETTACOLARE, io spero di rivederlo!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ho visto che c'era il canale dedicato ma non ho mai avuto tempo per approfittarne purtroppo!

      Elimina
  2. ma che fantastica recensione!
    io non ho seguito questa saga ma ora -grazie alla curiosità che mi hai messo- di sicuro recupererò!
    :)
    buona giornata
    emme

    RispondiElimina
  3. bello, è piaciuto molto anche a me, mentre il mio moroso non ha gradito il Bond un po' indebolito,più "umano", secondo lui meno Bond del solito!
    La bond Girl, meravigliosa, una donna d'altri tempi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, indebolito è una parola grossa: alla fine della fiera è sempre più efficiente di Superman!

      Elimina
  4. Devo ancora smaltire l'adrenalina e l'entusiasmo della visione! Un grande Bond! Ora, completata la trilogia di Craig inizierò a vedere tutti gli altri :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissima! Vedrai che Casinò Royale è ancora più bello!

      Elimina
  5. Non leggo il testo perché vorrei vederlo a breve : ) Però vorrei fare share con te del mio avvilimento per aver vinto due biglietti per il cinema e non avere a Taranto e provincia un cinema convenzionato. Ahi, qui al sud siamo sempre molto molto avanti, si si ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah, tranquilla, non ho rivelato nulla della trama proprio per non rovinare il gusto del film! Peccato manchino i cinema convenzionati, ma magari puoi regalare i biglietti a qualcuno: faresti un bel pensierino pre-natale!

      Elimina
  6. L'ho visto proprio domenica scorsa e ne ho adorato ogni singola parte, dalla trama, alle scnografie, alle inquadrature. Sono d'accordo sul discorso Javier Bardem, è stato formidabile, sembrava realmente uno psicopatico.
    Mi è piaciuta anche la visione differente di Bond, temevo mi facesse crllare il mito (anche se per la mia cucriosità di donna aspettavo di vedere questo lato da sempre) invece è stato molto interessante :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me la figura di Bond è molto più 'umana' in Casinò Royale che qui!

      Elimina
    2. Dici che mi faccio influenzare troppo dalla colonna sonora?Me li devo rivedere in sequenza :P

      Elimina
    3. Cosa che farò molto presto pure io! Mi manca Vesper!

      Elimina
  7. l'ho visto ieri, per caso perchè dovevo vedere un altro film e invece ho optato per questo.. ammetto di non essere un'intenditrice di film di 007 ma questo mi è piaciuto moltissimo.. la verità, il sentimentalismo del personaggio, per quanto la scena fosse drammatica (nella cappella) non mi è piaciuto molto, l'avrei desiderato molto più duro.. ma va bene così!
    Javier Bardem mi è piaciuto davvero tanto, un'interpretazione credibilissima del personaggio cattivo oltre ogni immaginazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece proprio non riesco a vedere il sentimentalismo: cioè, vedo debolezza, umana peraltro, ma poco sentimento!

      Elimina
  8. l'ho visto sabato pomeriggio, e sono rimasta positivamente impressionata. il mio primo james bond visto per intero e in + al cinema!

    condivido le ue osservazioni, penso che questo regista abbia un tocco magico, molto british, perfetto, malinconico per un eroe che sta diventando sempre più umano (a parte alcune scene...)

    ma davvero è mezzo scozzese e mezzo francese? non so come l'abbiano presa gli inglesi...

    ps. mi è dispiaciuto un sacco per la casa scozzese, mi sono innamorata, la voglio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ebbene sì, Bond è mezzo scozzese e mezzo svizzero (per parte di madre). Penso che gli inglesi lo sappiano bene!

      Elimina
  9. Nice post...love this song from Adele.*_*
    Maybe follow each other on BLOGLOVIN and GFC???
    My Blog

    RispondiElimina
  10. Non c'è stato un secondo di questo film che non ho adorato.

    Ah si, quando la casa di Bond è saltata in aria: quel posto era un paradiso.

    Robi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tenuta Skyfall mi ricorda casa mia... per l'umidità!!

      Elimina
  11. Bello, anche per le suggestioni che provoca il pezzo di Adele all'inizio,
    perfetto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La voce di Adele sulla grafica di Kleinman è strepitosa!

      Elimina
  12. ciao carissima ,

    mi piace moltissimo andare al cinema , ma poi ci vado due volte all'anno perchè per pigrizia non mi informo su quanto c'è in programmazione ed ho sempre paura di scegliere il film sbagliato.......ma questa volta la lettura del tuo post mi ha entusiasmato e questo non me lo faccio scappare ! sui prezzi non posso che essere d'accordo con te .
    Sono appena rientrata dall'India e anche per me era il sogno che cullavo dall'adolescenza , è stato un viaggio meraviglioso , e un'esperienza che consiglio a tutti.
    ciao

    ave

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ormai mi lancio: andare al cinema mi piace anche se il film non è un capolavoro! Mi è capitato di vedere film orribili ma mi sono divertita lo stesso grazie alla compagnia!

      Elimina

Mi piace sapere cosa ne pensate! Grazie per aver commentato!