mercoledì 27 aprile 2011

Come mi strucco?

Ecco un breviario della mia pratica di "struccaggio".
Andare a letto truccata è una cosa che non tollero assolutamente perché odio il bruciore agli occhi dopo una notte di sonno con il mascara e la sensazione di sporco che ho al risveglio. Per questo motivo, cascasse il mondo, anche se trono alle 5 di mattina, i miei dieci minuti per togliere ogni traccia di trucco me li prendo, anche se in versione zombie.
Con la dura pratica ho scoperto qual è la routine che fa per me e che consiste essenzialmente in due o tre passaggi.
Il primo consiste nell'eliminazione del trucco più ostinato, come può essere quello di mascara o fondotinta: le due alternative migliori, sia per risultato che per effetti collaterali (leggi arrossamento della pelle da strofinamento), sono l'olio di jojoba (attualmente uso quello de I Provenzali, che mi pare costi sui sette euro, ma ha una durata esagerata!!)) o la crema Non ti scordar di me (il barattolo da 45gr costa € 9,95,; anche questo dura moltissimo) di Lush:



Elimino i residui di questi struccanti (che io uso uno in alternativa all'altro, non insieme!) con un panno in microfibra, di quelli che si trovano al supermercato, imbevuto di acqua tiepida.

Il secondo step consiste nel lavaggio del viso che compio sempre con il mio amatissimo sapone d'aleppo di cui vi ho già parlato qui!


L'ultimo passo prima della mia abituale crema da notte è l'utilizzo di un tonico o dell'acqua termale per restituire tonicità alla pelle.


Personalmente questa è la routine che mi ha dato maggiori risultati e con cui mi sento davvero pulita anche in caso di trucchi davvero molto potenti!


Nessun commento:

Posta un commento

Mi piace sapere cosa ne pensate! Grazie per aver commentato!