venerdì 10 agosto 2012

Mi piacete perché siete originali! #2

colazione

A quanto pare l’originalità regna sovrana nelle case editrici!

19 commenti:

  1. ok lo ammetto (di nuovo!): ho il primo perchè mi è stato regalato da un'amica un paio di anni fa... è molto carino e fa anche riflettere (parla di una ragazza che lascia l'Iran per l'America, ma qui ha tre mesi di tempo per sposarsi prima che il suo visto finisca e lei sia costretta a tornare in patria)... l'ultimo stavo meditando di comprarlo... colazione da darcy invece è da boicottare, di questi libri che pubblica la newton compton se ne salva 1 su 10!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, io non ne ho letto nessuno per cui non giudico il libro in sé, però penso che le case editrici potrebbero sbattersi un po' di più e trovare titoli originali e non preconfezionati. Perché spesso sono proprio loro ad imporre i titoli!

      Elimina
  2. Io ho letto Colazione da Darcy...e mi è anche piaciuto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dicevo sopra, alla fine possono essere anche bei libri, ma questa operazione di marketing colta proprio a far comprare libri in massa proprio non mi attrae!

      Elimina
    2. Sono operazioni sciocche perché alla fine la gente si stufa...o meglio, io mi stufo :D

      Elimina
    3. Io ho la tua stessa reazione!

      Elimina
  3. ho letto colazione da Tiffany trott ma giuro, in tempi non sospetti! :)

    RispondiElimina
  4. io sto leggendo colazione da darcy, e mi sta sembrando carino!!!
    ok non mi sta coinvolgendo ma è carino!!
    dimentichi che tra le novità di questo periodo c'è uno che si chiama "colazione a Parigi", l'ho visto qualche settimana fa alla feltrinelli!

    RispondiElimina
  5. Sto male hahahahha
    Io di questi ho letto solo Colazione da Starbucks e direi che, aldilà del titolo penoso, il libro è davvero carino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo non si giudica un libro dalla copertina, ma ragazzi, un po' di creatività, santoddio!!

      Elimina
  6. Oppure le case editrici hanno degli interessi a vendere più brioche perchè hanno una società di merendine in svizzera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa teoria è interessante... potremmo chiedere a Carlo Lucarelli di dedicargli una puntata di Blunotte :-)

      Elimina
  7. ahahaha!! vedere questo post e il precedente mi ha fatto troppo ridere.. scadono veramente nel ridicolo con una punta di patetico: non danno neanche modo all'autore di presentare la sua opera in un modo unico, come ogni libro meriterebbe!

    RispondiElimina
  8. E questi sono solo quelli che conosci tu XD

    RispondiElimina

Mi piace sapere cosa ne pensate! Grazie per aver commentato!