mercoledì 30 luglio 2014

Manuale del galantuomo

breakfast at tiffany'sColazione da Tiffany (1961)

Anno del Signore 2014. La galanteria è morta.
Per essere meno tragica forse si può dire che non è del tutto morta ma è prepotentemente in estinzione. Uomini, cosa vi è successo? Adesso non tirate fuori la scusa “avete voluto la parità dei sessi? Adesso vi prendete le conseguenze” perché parità dei sessi significa equità di diritti e doveri e non abbandono dei buoni costumi (sono certa che ben pochi di voi trovano attraente una donna che si comporta come Barney dei Simpson!). Nonostante quello che pensate e quello che sostiene qualche donna (un’infima minoranza ancora poco consapevole) l’uomo galante è infinitamente seducente: se fino ai 16 anni tutte sbavano dietro lo spaccone di turno, un po’ rude e maledetto, passati i 25 i suddetti soggetti vengono catalogati come “IRRECUPERABILI” e il radar femminile si orienta su orizzonti ben diversi, orizzonti galanti.

Il dizionario Treccani definisce la galanteria come «gentilezza ostentata e cerimoniosa verso le donne, dimostrata nelle parole, nell’atteggiamento e nei gesti, come comportamento occasionale o abituale». Ora, direi che i termini ‘ostentata’ e ‘cerimoniosa’ non sono esattamente ciò che una donna trova affascinante in un uomo: una donna con un certo grado di consapevolezza di sé e di ciò che vuole non pretende di avere un uomo che parla come Petrarca e si alza da tavola ogni qual volta lei scosta la sedia dal desco; la galanteria è uno state of mind che si manifesta nelle piccole cose.

The English PatientIl paziente inglese (1996)

Non pensate di dover girare in panciotto e soprabito, agitando un orologio da taschino e osservando il mondo da un monocolo; né fare un abbonamento dal fioraio o aprire un conto da Tiffany: gli atteggiamenti galanti che colpiscono le donne sono quelli sottili, gettati con disinvoltura nella quotidianità. Mi sembra quasi assurdo doverne segnalare, ma tutti i giorni vedo alcuni scempi comportamentali da parte degli uomini che incontro che mi lasciano basita: pochi giorni fa in treno ho visto una ragazza che non riusciva a tirare giù la valigia piuttosto voluminosa dal portapacchi e due ragazzoni guardarla senza manifestare la minima intenzione a levarla dall’impiccio; talvolta vedo uomini sbattere la porta in faccia a donne che li seguono o tagliar loro la strada senza curarsi di compiere la minima scortesia. Mio dio, uomini, per favore, involvete allo stato in cui eravate galanti! Cedete il passo alle signore, offrite loro il vostro aiuto se le vedete in difficoltà, aprite le porte e fatele passare, offrite loro il primo piatto quando siete a tavola, accompagnatele a casa o almeno alla macchina nel pieno della notte. Magari loro declineranno le vostre gentilezze o rifiuteranno le vostre offerte, ma senz’altro farete colpo perché il galantuomo, checché se ne dica, resta la categoria più sexy.

midnight in parisMidnight in Paris (2011)

24 commenti:

  1. Concordo, sottoscrivo, firmo tutto quanto

    RispondiElimina
  2. hai ragione, soprattutto nelle piccolissime cose che fanno tanto piacere, lasciano il segno e si ricordano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le piccolissime cose sono quelle veramente importanti!

      Elimina
  3. e come darti torto? ho il dubbio che siano sempre più in via d'estinzione, troppo concentrati a passarsi il gel sul ciuffo ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni riferimento a fatti o persone è puramente casuale!

      Elimina
  4. Essendo over 25 non subisco ancora il fascino del galantuomo, ma a volte un pò di gentilezza non guasterebbe mica.
    www.welcometomysillylife97.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo subisco fin da quando ero ragazzina!

      Elimina
  5. Il tuo post è stupendo .... Non esistono più gli uomini galanti ... E quelle poche volte che qualcuno ci colpisce con la sua galanteria ... Ne rimaniamo folgorate ... Adoro la galanteria .... Certo meglio se non solo occasionale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, non è che adesso la pretendo ogni santo giorno, ma magari più spesso che semestralmente non sarebbe male!

      Elimina
  6. Dal mio punto di vista la galanteria è morta perché la gentilezza e la buona educazione sono morte: la galanteria rivolta verso una donna non ha maggiore importanza della gentilezza e cortesia che dovrebbe avere una donna con una donna o un uomo con un uomo o una donna con un uomo.
    Certo, abbiamo voluto la parità dei sessi e stiamo dimostrando al mondo intero che valiamo tanto quanto gli uomini: per questo motivo la galanteria ormai è superata, obsoleta e rappresenta una forma di discriminazione di genere, ma non per questo dobbiamo abbondonare le cortesie, le gentilezze, i favori e le buone maniere in quanto essendo ormai la parità dei sessi verificata, la galanteria si deve trasformare in buona educazione verso tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono d'accordo. Io parto sempre dal presupposto che le persone devono essere gentili le une con le altre, lo do per scontato, come do per scontata l'educazione. La galanteria è uno step in più che fa la differenza nell'uomo di stile, dove per stile intendo le buone maniere.
      Sarò ripetitiva ma parità dei sessi è una questione di diritti e doveri, non di modi.

      Elimina
  7. Forse proprio perché si sta estinguendo, la galanteria, quando c'è, mi conquista subito.

    RispondiElimina
  8. " involvete allo stato in cui eravate galanti"

    Standig ovation e applausi a scena aperta.

    RispondiElimina
  9. Bellissimo post :) Bacioni

    www.deboragemin.it

    RispondiElimina
  10. Grr!! Avevo commentato questo post dal cel e ora scopro che non c'è :(
    Comunque l ho letto tutto di un fiato anche perché ci tengo particolarmente all'educazione e soprattutto alla galanteria!! ;)
    Finalmente sono tornata a scrivere sul mio blog!! :D
    A presto

    Giulia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di aver ricommentato! Adesso sto rientrando anch'io nel mood da blogger e mi aggiorno su tutto pian piano!

      Elimina
  11. sarò anche di parte, ma ho adorato questo post

    http://www.nonsidicepiacere.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente tu sei un po' di parte, eh eh!

      Elimina
  12. neanche quando avevo 16 mi piacevano i tipi rudi, figurati adesso (in realtà ne ho 23, non chissà quanti!!! XD )... ho sempre prestato attenzione agli uomini galanti, infatti il mio ragazzo fortunatamente lo è... la parte negativa di stare con un uomo galante? le attenzioni non le dedica solo a te purtroppo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, bisogna pur sacrificare qualcosa ;-)
      Meglio galante con tutte che rude con te, comunque!

      Elimina

Mi piace sapere cosa ne pensate! Grazie per aver commentato!