venerdì 29 maggio 2015

LIFESTYLE | Nonne do it better… anche degli chef stellati!

Probabilmente la mia affermazione scatenerà la gogna pubblica, ma è arrivato il momento di fare outing: secondo me i programmi di cucina sono una cagata pazzesca! Ecco, erano anni che volevo dirlo! A me questi programmi culinari in cui la cucina sembra uno dei gironi dell’Inferno dantesco in cui un povero cristo rischia l'esaurimento nervoso per cucinare due uova sode sotto il pungolo infuocato di un trio di demoni sembrano un crudele esercizio di forma, in cui l'aspetto e la presentazione delle portate valgono più del sapore e della sostanza. Sarà che la mia indole rurale è decisamente radicata, ma i programmi di cucina che piacciono a me sono quelli in cui delle vecchine in dialetto spiegano a spizzichi e bocconi come fare le tagliatelle al ragù perfette e poi le servono in tavola a presentatori ed ospiti vari in teglie grandi come il Darfur. Moderazione, questa sconosciuta!
Sarà per questo che mi ha davvero fatto piacere venire a conoscenza della nuova iniziativa di Peroni: fino al 30 giugno tutte i giovani iscritti alla community Cuore Peroni potranno iscrivere le proprie nonne ad una gara caricando semplicemente un video in cui dimostrano come Nonne Do It Better”, ovviamente in cucina! Le nonne che si saranno cimentate nella loro ricetta migliore e che avranno ottenuto le maggiori preferenze verranno in seguito visitate dallo Chef Rubio, volto DMAX, con cui cucineranno in un nuovo web format a puntate, oltre a ricevere un posto d’onore nel ricettario Nonne do it better (nel frattempo i nipotini vincono tre casse di Peroni Gran Riserva, che parliamone, la sera birretta, tv, divano… top!).

“Probabilmente oggi non sarei uno Chef – dice Rubio - se da piccolo non mi fossi nutrito delle prelibatezze preparate da mia nonna. La nuova collaborazione con Birra Peroni mi ha subito convinto perché unisce la tradizione e la passione culinaria attraverso i legami più solidi e ancestrali, quelli che si tramandano di generazione in generazione. Il presupposto rimane la condivisione a tavola a cui si affianca la più moderna concezione di ‘condivisione’ sul web. Trovo avvincente l’idea di rinsaldare il rapporto nonne e nipoti sia off-line che on-line. Per i nipoti sarà una riscoperta della tradizione, per le nonne una scoperta di nuove consuetudini”.

Peroni e Chef Rubio sfondano una porta aperta con me che ho una spiccata passione per le novità, anche in fatto di comunicazione, pur mantenendo le mie ataviche radici paesane, specialmente per quanto riguarda il cibo!
Quindi, per tutti voi che avete delle nonne che cucinano meglio degli chef stellati, convincetele a preparare la loro migliore ricetta, riprendetele e postate il video nella community. Poi non vi resta che aspettare il 20 settembre per scoprire chi saranno le nonne 2.0 che cucineranno con lo Chef Rubio in Nonne do it better!

Articolo Sponsorizzato

8 commenti:

  1. purtroppo non ho più le nonne però è carina questa iniziativa

    RispondiElimina
  2. idem come franci... nemmeno io ho più le nonne... però è davvero interessante come iniziativa!!! Infatti già me le vedo a impastare uova e uova di sfoglia per fare le tagliatelle... per imparare a farle io ho seguito un corso... nonna sarebbe stata orgogliosa di me!!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io le tagliatelle non le so fare, sarei la vergogna di qualsiasi nonna!

      Elimina
  3. io la nonna ce l'ho, ma cucina malissimo :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah, sembra quasi un paradosso!

      Elimina
  4. Che bella iniziativa!! Ci sono cose che ho provato a ricucinare ma come le fa nonna Mary e impossibile. ..
    Www.ilquadernodilalu.it

    RispondiElimina

Mi piace sapere cosa ne pensate! Grazie per aver commentato!