domenica 12 luglio 2015

BELLEZZA | Contouring set

contouring palette

Mentre sul web impazza la tendenza dello strobing, io, da ragazza démodé quale sono, torno a parlare del contouring, una delle tecniche di make up più efficaci che abbia mai sperimentato. Ve ne parlai già in passato in QUESTO POST recensendo i prodotti che usavo allora (anch’essi molto validi); tuttavia adesso la mia tecnica si è fatta leggermente più raffinata e va da sé che servono anche prodotti più specifici.

Negli ultimi anni il contouring ha rivoluzionato il mondo del make up di largo consumo, in realtà è una tecnica che i professionisti del settore adottano da sempre, senza contare che nessuno ha inventato nulla di nuovo poiché già in epoca rinascimentale si giocava sul chiaroscuro per donare profondità ai volti e ai corpi, ne è un chiaro esempio La dama con l’ermellino di Leonardo, che già nel 1490 sfoggiava un invidiabile contouring!

la dama con l'ermellino contouring

Tuttavia il trend dalla valigia dei make up artist si è spostato nei beautycase di tutte noi grazie a prodotti ready&easy to use, adatti anche a chi non ha poca pratica. Addirittura esistono degli stick cremosi veramente praticissimi da utilizzare che Lisa Eldrige ha ampiamente recensito dall’alto della sua autorevolezza in questo esauriente post.

Le basi tecniche del contouring sono a dir poco banali: si tratta semplicemente di modellare i lineamenti del viso attraverso dei giochi di luce ed ombra fittizi grazie all’uso di prodotti appropriati, quindi si va ad applicare un colore più scuro laddove si voglia creare l’illusione di un’ombra (sotto lo zigomo, ad esempio) ed uno chiaro su quelle parti del volto che si vuole far emergere (lo zigomo, per esempio). Poi, a seconda della forma del viso, si possono correggere, per esempio, una mascella troppo pronunciata, un naso importante o una fronte molto alta.

smashbox contour shape face

Potrebbe sembrare incredibilmente complicato invece è molto semplice, basta avere alcune accortezze:

1. utilizzare colori completamente opachi: il contouring non va fatto con terre iridescenti o glitterate perché la pelle normalmente non ha dei riflessi luccicanti(a meno che non siate un vampiro della saga di Twilight) ed utilizzare dei prodotti shimmer creerebbe uno spiacevole effetto semaforo;
2. utilizzare colori freddi, niente sottotono rosso o aranciato sempre perché il risultato non sarebbe affatto naturale, cosa che invece si prefigge tale tecnica;
3. non esagerare con la quantità di prodotto ma piuttosto costruire la profondità un po’ alla volta poiché non vogliamo creare delle macchie di colore sul viso ma piuttosto a suggestion of shadow*.

Fatte queste premesse posso parlarvi dei due prodotti che utilizzo da mesi quotidianamente per realizzare il contouring su di me e quando trucco altre persone con risultati mirabili e applicazioni veramente veloci.
Il primo set vero e proprio che ho utilizzato è il Powder Pact di BOB n°02, un duo di polveri provenienti dal lontano Oriente, che in fatto di incarnati perfetti ne sa una pagina più del libro.

bob powder pact

Trascurando il packaging lezioso e molto curato (che seppur impeccabile e prezioso è poco nelle mie corde minimal), posso dirvi che si tratta di un set davvero ottimo. All’interno ci sono due polveri pressate ed uno specchio molto grande e molto comodo.

bob powder pact aperto

Come da regola le cialde sono completamente opache: una è un bianco latteo, l’altra è un marrone tortora dal sottotono freddo (la foto non rende giustizia). Nonostante all’inizio pensassi che il marrone fosse troppo scuro per il mio incarnato bianco muro, mi sono dovuta immediatamente ricredere perché fin dalla prima applicazione ho potuto apprezzare il risultato perfettamente naturale che fornisce, grazie anche ad una texture davvero molto fine e di conseguenza facilmente sfumabile. Il colore più chiaro del resto può essere utilizzato non solo come highlighter ma anche come cipria, con eccezionali doti opacizzanti.
L’unico neo di questo set è la reperibilità in quanto, essendo un prodotto asiatico, non è di facile approvvigionamento, tanto più col rischio dogana. A me è stato regalato assieme ad altri set analoghi che se volete trovate sul mio depop (dubito che finirò mai anche solo uno dei set da contouring che ad oggi possiedo).

L’altra palette rivelazione è di sicuro lo Step-by-Step Contour Kit di Smashbox, un marchio che ha portato i segreti dei professionisti del make up a casa nostra!

smashbox contouring step by step

Questa compattissima palette (molto essenziale, esattamente come piace a me) ha invece tre colori di cui un marrone freddo (Contour shade)per creare le ombre da applicare ai lati del naso, sotto gli zigomi e sulle tempie; , un marrone leggermente più caldo (Bronze shade) per sfumare il primo sugli zigomi (va proprio applicato sopra il Contour shade); un colore più chiaro (Highlight shade) per illuminare da applicare sul setto nasale, al centro della fronte, sotto gli occhi e sul mento.

Quello che mi ha colpito istantaneamente di questa palette è stata la texture: le polveri sono straordinariamente fini, come non avevo mai visto in nessun altro prodotto compatto, il che le rende facilmente sfumabili anche per chi non ha alcuna abilità. La durata è ovviamente eccezionale, come per tutti i prodotti Smashbox: l’accortezza qui consiste nell’assicurarsi di applicare le polveri su una pelle ben asciutta per evitare lo spiacevole effetto chiazza di colore (quindi se applicate un fondotinta cremoso, abbondate con la cipria). Il prezzo è decisamente conveniente perché il set composto da palette e pennello a €41,50, sia sul sito ufficiale di Smashbox che nelle Profumerie La Gardenia o Limoni.

Questi sono i miei prodotti preferiti del momento per quanto riguarda il contouring ma sono certa che in futuro ne proverò altri, e anzi, sono molto ricettiva ai vostri suggerimenti!

Cosa mi consigliate di provare in futuro per quanto riguarda prodotti per il contouring?

 

*cit. della Divina Lisa Eldrige, sempre sia lodata!

12 commenti:

  1. Ogni tanto ci provo ma nn so truccarmi per niente! E poi è vero che bisogna avere i trucchi giusti
    Lalu
    Www.ilquadernodilalu.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla, è solo questione di pratica!

      Elimina
  2. Mi piace il contouring, ma solo quello a base di polveri. Quello con i prodotti cremosi mi sembra sempre eccessivo, più adatto per un servizio fotografico che non per la vita di ogni giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse è un pelo più drammatico in effetti!

      Elimina
  3. DAVVERO FANTASTICO QUESTO POST, LO TROVO PARTICOLARMENTE UTILE PER UN MAKE UP BELLO STRUTTURATO!
    www.agoprime.it

    RispondiElimina
  4. Ah cade proprio nel momento giusto questo post, in cerca di una palette contouring! :) Quella Smahsbox sembra l'ideale... Thank you per la dritta!

    RispondiElimina
  5. Io non sono una grande esperta di couturing, lo faccio raramente per mancanza di tempo.
    Mi piace molto la palette di Smashbox ha dei colori belli e che potrebbero andare bene anche per il mio incarnato :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La palette di Smashbox è talmente facile da usare che ti permette di inserire il contouring nei vari step di trucco quotidiano con estrema velocità.

      Elimina
  6. Quel packaging vezzoso è assolutamente nelle mie corde invece. Che bello! <3 Credo sia ora di comprare un po' di makeup asiatico doc ;)
    Io per il contouring tendo ad usare colori più neutri che freddi, perchè tropvo che sembrino meno 'sporchi' ed un pochino più piacevoli sulle pelli chiare come la mia. Il duo in crema di Charlotte Tilbury è il mio go-to al momento :)

    RispondiElimina

Mi piace sapere cosa ne pensate! Grazie per aver commentato!