LIFESTYLE | Home decor: l’importanza dell’ingresso

By Siboney2046 - novembre 19, 2018



Per la maggior parte della mia vita ho vissuto in una casa grande, anzi grandissima, dove il problema dello spazio non sussisteva. Paradossalmente mi lamentavo delle dimensioni pantagrueliche delle superfici ritenendole impegnative. Quando ho cercato casa per vivere da sola ho messo una sola condizione: che fosse piccola. Non avrei mai immaginato che organizzare delle superfici piccole fosse ancora più complicato!

Il locale di cui sento forse maggiormente la mancanza è l’ingresso, quello spazio di passaggio tra il pubblico ed il privato, quel filtro tra il mondo fuori ed il mondo intimo. Quando progettavo case durante gli studi universitari mi prefiggevo sempre di inserire un ingresso che permettesse alle persone che rientrano a casa di lasciare lì il resto della giornata: l’ingresso ti serve a ricomporti psicologicamente e a ritrovare la calma dopo lo stress, l’affanno, le arrabbiature quotidiani.

Quando gli spazi sono piccoli purtroppo non è possibile adibire un locale intero all’ingresso, ma il design ci viene in soccorso creando soluzioni d’arredo che possano espletare le funzioni di una vera e propria stanza. Per quanto mi riguarda penso che non sia necessario esagerare con la quantità di mobili: basta scegliere alcuni pezzi che siano esteticamente gradevoli ma contemporaneamente funzionali (per mia ingegneristica natura non concepisco l’oggetto privo di una funzione!).

I mobili più utili a ricreare un ingresso sono:

1. Mensola. Qual è la prima cosa che si fa quando si torna a casa? Si appoggiano le chiavi. Qual è la ultima cosa che si fa prima di uscire da casa? Si prendono le chiavi. Cosa c’è più utile quindi di una mensola su cui raccogliere le chiavi e tutti gli oggetti che ci accompagnano fuori casa? Un mobile è indispensabile anche per appoggiare la borsa o tutte le cose che non ci dobbiamo dimenticare di portare via prima di uscire. Una mensola diventa anche il luogo perfetto dove conservare la corrispondenza da leggere o le bollette da pagare. Se le superfici a disposizione sono più abbondanti si può pensare addirittura a mobili per l’ingresso mutifunzionali come quelli proposti da Lions Home, una piattaforma online di arredo &lifestyle con sede in Germania, che di home design, architettura e funzionalismo se ne intende parecchio (Bauhaus who?!).


2. Appendiabiti. Non riesco veramente ad immaginare una casa senza un appendiabiti: dove altro si possono appendere i soprabiti? Mi è impensabile appenderli in armadio con i vestiti puliti, a meno che non disponiate di un armadio adibito solamente a giacche e cappotti in uso. Lasciare in giro per la casa i soprabiti, magari appesi allo schienale di una sedia, conferisce un’idea di disordine che personalmente trovo tutto fuorché rilassante, specialmente dopo ore di caos!


3. Scarpiera. Dopo un’intera giornata in piedi non vedo l’ora di togliermi le scarpe ed infatti è la prima cosa che faccio quando varco la soglia di casa, un po’ perché è una vera liberazione per i piedi, un po’ per questioni igieniche: dopo aver camminato ovunque tra strade, parcheggi, commerciali, erba e via dicendo, trovo che sia davvero poco igienico utilizzare le stesse scarpe in casa, portando sui pavimenti domestici tutti quello che ho raccolto durante il giorno! Quando vedo quei programmi sulle case da sogno delle star che conservano le scarpe in armadi giganteschi assieme ai vestiti provo un certo fastidio: per me le scarpe dovrebbero avere un luogo adibito il più possibile lontano da tutto ciò che è pulito e fresco di lavaggio. Anche per la scarpiera perfetta Lions Home ci viene in aiuto suggerendoci diverse tipologie fra cui scegliere compatibilmente alle nostre esigenze.

4. Panca. Una panca può essere un’ottima soluzione intermedia tra una mensola ed una scarpiera: è comoda perché ci consente di appoggiare borse, svuota-tasche, chiavi, ma è anche utile per calzare le scarpe prima di uscire e toglierle appena rientriamo. Inoltre ne esistono di diversi modelli che consentono anche di stoccare le scarpe che utilizziamo più di frequente.



5. Specchio. Uno specchio è sempre un buon elemento di arredo, specialmente se ha un design particolare, inoltre permette di ricreare un ingrandimento ottico delle stanze, facendole apparire più spaziose, il che non guasta se gli spazi sono ridotti. E poi prima di uscire darsi un’ultima occhiata allo specchio per controllare che il nostro aspetto sia accettabile è praticamente un piccolo rito che abbiamo tutti. Recentemente ho iniziato ad amare molto gli specchi rotondi e di grandi dimensioni che grazie alla loro particolarità conferiscono immediatamente carattere ad una casa.

Qual è il locale a cui non rinuncereste mai nella vostra casa ideale?

  • Share:

You Might Also Like

0 commenti

Mi piace sapere cosa ne pensate! Grazie per aver commentato!