domenica 28 giugno 2015

BELLEZZA | Crema giorno, crema notte, siero: perché utilizzare prodotti diversi

face beautycare

Negli ultimi anni il mio interesse nei confronti della cosmesi è lentamente cambiato: se una volta ad incuriosirmi erano soprattutto le ultime uscite make up, oggi la sperimentazione più forte è indirizzata verso i trattamenti, specialmente quelli viso. Sarà a causa dell’età e quindi delle abitudini che cambiano conformemente alle esigenze fisiche, ma è più facile che esca di casa senza trucco piuttosto che vada a dormire senza crema notte (e ovviamente è del tutto impossibile che vada a letto senza un’attenta operazione di struccaggio!). I benefici di una corretta beautycare si vedono subito: basta attuare una buona routine, anche senza troppi passaggi, e subito la pelle acquista compattezza, turgore, luminosità ed i commenti “tu sì che hai una bella pelle” piovono a catinelle. Ovviamente non esistono ricette uguali per tutti, ognuno ha delle peculiarità che implicano il dover trovare prodotti compatibili, non solo alla pelle ma anche alle abitudini di vita; in particolare questi sono quelli che utilizzo io, alla tenera età di quasi trent’anni, avendo una pelle mista ma soprattutto sensibile, in questa stagione estiva relativamente calda, anche se non troppo.

mercoledì 24 giugno 2015

LIBRI | La crisalide nel fango

viviani la crisalide nel fango
La crisalide nel fango è il romanzo d’esordio di Matteo Viviani e innegabile ed evidente è la contaminazione professionale dell’autore sul romanzo. Noto come inviato de Le iene, ma con un passato davvero multiforme che vede tra le sue varie esperienze anche il maestro d’arte e disegnatore orafo, Viviani ha senz’altro interiorizzato alcune delle realtà più angoscianti e morbose con cui ha avuto contatto attraverso la sua carriera nel celebre programma d’inchiesta e le ha tradotte in un romanzo feroce, pulp, a tratti brutale.

martedì 2 giugno 2015

CINEMA | Youth - La giovinezza


Paolo Sorrentino ha fatto sognare un po’ tutti con l’Oscar all’Italia dopo tempo immemore; il suo talento è indiscutibile: si può amarlo oppure odiarlo, ma non si può non parlarne. Dopo la cassa di risonanza hollywoodiana i suoi film sono più attesi delle ferie dopo un anno di lavoro, eppure non è Re Mida e non tutto quello che tocca diventa oro. Un po’ come Youth-La giovinezza, per esempio.

venerdì 29 maggio 2015

LIFESTYLE | Nonne do it better… anche degli chef stellati!

Probabilmente la mia affermazione scatenerà la gogna pubblica, ma è arrivato il momento di fare outing: secondo me i programmi di cucina sono una cagata pazzesca! Ecco, erano anni che volevo dirlo! A me questi programmi culinari in cui la cucina sembra uno dei gironi dell’Inferno dantesco in cui un povero cristo rischia l'esaurimento nervoso per cucinare due uova sode sotto il pungolo infuocato di un trio di demoni sembrano un crudele esercizio di forma, in cui l'aspetto e la presentazione delle portate valgono più del sapore e della sostanza. Sarà che la mia indole rurale è decisamente radicata, ma i programmi di cucina che piacciono a me sono quelli in cui delle vecchine in dialetto spiegano a spizzichi e bocconi come fare le tagliatelle al ragù perfette e poi le servono in tavola a presentatori ed ospiti vari in teglie grandi come il Darfur. Moderazione, questa sconosciuta!