giovedì 8 dicembre 2016

CINEMA | Animali notturni

Animali-Notturni-tom-ford

Era tanto, ma davvero tanto, che non vedevo un film perfetto. Sarà che poi io sono particolarmente critica e snob per cui prima che un film sia perfetto sotto il mio sguardo ce ne vuole. Eppure fin dal primo istante di proiezione ho capito che Animali Notturni di Tom Ford era un film perfetto.

lunedì 5 dicembre 2016

BELLEZZA | Haircare routine con Davines e Tangle Teezer

haircare routine davines love nounou tangle teezer

Sebbene a vedere i miei capelli non si direbbe, sono veramente molto attenta alla mia routine haircare! Avendo fin dalla nascita capelli ribelli (celebri le ciocche intorno alla testa, indomabili persino da Aldo Coppola), secchi e ricci, ho sempre cercato il Sacro Graal dell’anticrespo, ma ancora non l’ho trovato. Da quando poi ho iniziato a decolorare situazione si è irrimediabilmente compromessa. Alla luce dell’inevitabile calvizie che mi porteranno tutte le sperimentazioni chimiche che ho fatto sulle chiome, ho deciso di cambiare approccio, ricorrendo a Davines e Tangle Teezer.

lunedì 21 novembre 2016

BELLEZZA | Maschere viso

face mask

Torniamo a parlare di maschere, per completare la carrellata sulle mie preferite. Dopo un post dedicato alle sheet mask, oggi parliamo di maschere tradizionali, quelle che si spalmano sul viso ed anche in questo caso ne vedremo di diversi tipi, ovviamente quelle che mi piacciono di più e che, per il mio tipo di pelle, hanno i risultati migliori. Ciò non esclude che su altre pelli possano non avere lo stesso risultato oppure non ne abbiano affatto. Penso sempre che in fatto di skincare bisogna provare, provare e provare finché non si trova il prodotto giusto. Ed in termini di sperimentazione io sono peggio di una cavia di laboratorio!

mercoledì 16 novembre 2016

LIFESTYLE | Basta alle case-fotocopia di Pinterest!

villa tugendhat

Ludwing Mies Van der Rohe, CasaTugendhat, Brno, 1928-1930

«Se assunta come fine, la forma sfocia sempre nel formalismo. Questa tensione, infatti, è indirizzata all’esterno e non all’interno. Ma soltanto a un interno vivo corrisponde un esterno vivo. Soltanto una intensità vitale possiede un’intensità formale. Ogni “come” è sostenuto da un “cosa”. Ciò che è privo di forma non è peggiore di ciò che possiede un eccesso di forma. Il primo è nulla, il secondo è apparenza. Una forma reale presuppone una vita reale».

(Ludwing Mies Van der Rohe, Sulla forma in architettura, 1927)

Molto spesso, quando sfoglio le gallerie di Pinterest dedicate all’arredamento o mi imbatto su Instagram nell’hashtag #homestyle, mi tornano alla mente le parole di Mies van der Rohe, depositario dell’arte più presente nella vita di tutti noi, l’architettura. Oggi tutti si sentono un po’ architetti ed un po’ artisti perché sfoggiano case squisitamente minimal, ridotte all’essenziale, in stile nordico o industrial come si ama dire oggi. Sebbene io non abbia una grande simpatia per gli architetti (del tutto personale, ovviamente, forse perché amo gli ingegneri), mi rendo conto di quanto faccia la differenza arredare una casa da sé invece che affidarsi alle mani capaci di un professionista. Perché gli architetti avranno anche tanti difetti, ma sanno quello che fanno.