LIFESTYLE | Donne che gli uomini odiano

By Siboney2046 - agosto 07, 2018


Ebbene sì, il disagio non è diffuso solo tra gli uomini, come vi ho raccontato QUI. Il disagio non ha sesso, non ha razza, non ha bandiera. Il disagio è INCLUSIVO!
Ho effettuato una ricerca molto accurata intervistando un campione significativo di Homo Sapiens sulla trentina, con una formazione scolastica elevata, un lavoro adeguatamente retribuito, senso dell'umorismo e aspetto piacente, fidanzati e single. Un campione qualitativo è sempre il primo passo per una buona ricerca scientifica. I risultati sono stati tuttavia disarmanti.


Dall'indagine sono emerse quattro principali categorie di donne che gli uomini odiano, ma non nel senso di Stieg Larsson, nel senso che effettivamente sono una gran rottura di cazzi! E molto probabilmente ciascuna di noi si è comportata così almeno una volta nella vita, magari qualcuna è pure recidiva. Lo scopo di questo post è puramente filantropico: se vi ritrovate in questo elenco, forse è arrivato il momento di fare un po' di autoanalisi (o psicoanalisi...).


# LE FIGHE DI LEGNO. Sicuramente il problema non è vostro, ma della società: vi hanno educate come principesse, come le bambine più speciali del villaggio; siete cresciute con la consapevolezza di essere speciali e preziose e che vi meritate qualcuno che vi tenga in palmo di mano e vi faccia sentire uniche ogni singolo giorno della vostra esistenza per l'eternità. E potrebbe anche essere giusto, se non fosse che NON CE L'AVETE SOLO VOI! 'Sti poveri cristi che vi stanno accanto devono subire angherie quotidiane perché si dimenticano il vostro onomastico o perché in un raptus di passione abbracciandovi vi toccano i capelli quando avete appena fatto la piega! Menzione speciale alle PROFUMIERE, che la fanno annusare a tutti ma non la danno a nessuno (questo non la renderà più speciale, la farà solo appassire) e alle STELLE MARINE  (di cui mi era completamente sconosciuta l'esistenza fino a poco fa) che chiaramente ignorano l'etimologia della parola amplesso: dal latino "amb-", intorno, e "plectere", intrecciare, suggerisce una compartecipazione all'atto sessuale. Segnatevelo da qualche parte.



# LE COLLOSE. Sono quelle che dopo un appuntamento già stanno preparando la lista nozze; che pretendono di passare assieme ogni istante, magari vestiti uguali; che si incazzano se uno legge un messaggio e non risponde istantaneamente; che vogliono conoscere genitori, fratelli, zii, vicini di casa, medico di base, postino, dopo un mese di frequentazione. Di solito le Collose sono anche STALKER e controllano compulsivamente qualsiasi contatto social dell'uomo con cui escono, cercando di capire perché lui ha messo like alla foto di quella stronza, poco importa se è sua sorella. Ragazze, avete un problema. Dategli almeno il tempo di capire se gli piacete oppure no. E ricordatevi che se vi tratta come se non gliene fregasse un cazzo, non gliene frega un cazzo per davvero, quindi utilizzate le vostre competenze da profiler da FBI per trovarvi un hobby che sicuramente è più costruttivo.


# LE DEAD LINE. Sono quelle donne che hanno organizzato la loro vita su un diagramma di Gantt. Hanno deciso in tenera età l'esatto momento in cui laurearsi, fidanzarsi, sposarsi, generare figli. Sono quelle che hanno pianificato con precisione di giorni qualsiasi avvenimento e non ammettono deroghe di nessuna natura: non è importante "con chi" ma "quando". Devo veramente dire perché siete spaventose? Fanno parte di questa categoria le MANIACHE DEL CONTROLLO, che non concepiscono il concetto di improvvisazione e spontaneità perché tutto deve essere codificato con procedura ISO 9001.


#LE SOGNATRICI. Per definire questa categoria trascriverò parola per parola una nota vocale che mi ha inviato un caro amico e che penso rappresenti il sentire dell'universo maschile in genere: "Parlo di quella categoria di persone che approcciano i discorsi in questa maniera 'sto ancora cercando la persona che mi sappia stupire, perché sai ho ricevuto talmente tante delusioni che non credo più nell'uomo'. Allora, capisco, tutti abbiamo avuto delle delusioni, tutti abbiamo avuto problemi, casini, ed ovviamente questo ci rende più selettivi e meno aperti a nuove relazioni, ma poi impostarlo come discorso standard e magari essere meno interessanti della biografia di Paolo Bonolis, ecco, è sicuramente una delle cose che io ho odiato di più in assoluto [...]. Credo che superati i vent'anni pensare che possa esistere ancora una persona senza difetti e con delle qualità mitologiche sia reato penale". Ragazze, ma come ve lo devo dire che Mr Darcy NON ESISTE?


# LE PSICOPATICHE. Sono quelle che hanno fatto del disturbo bipolare un manifesto esistenziale. Quelle che un giorno amano il loro uomo come fosse l'unico essere umano sulla terra ed il giorno dopo gli brucerebbero la casa, con lui dentro, ovviamente. Che a colazione dicono "un giorno voglio avere dei bellissimi bambini con te" e a pranzo "devi sottoporti a vasectomia perché odio i bambini". Sono quelle che riescono a trasformare qualsiasi momento di estrema e condivisa tenerezza in una burella dantesca. Che interpretano ogni frase a seconda dell'umore del momento. Che riescono a trovare significati travisati in qualsiasi innocente espressione tipo: "Ti vedo in forma!", "Stai dicendo che sono grassa?!". Sono quelle che riescono a far sentire l'uomo in un campo minato quando meno se lo aspetta:
"Quale dolce preferisci?"
"Per me è uguale, scegli pure quello che ti piace di più"
"Ecco! Sei il solito senza spina dorsale! Non prendi mai una posizione! Quando inizierai a comportarti da uomo?!"
In un caso del genere io trovo legittimo conficcarle la faccia nel carrello dei dolci.

E così, amiche, sappiate che tanto noi abbiamo sviluppato un'idiosincrasia per il sesso maschile, tanto i poveri uomini cercano quotidianamente di combattere su un terreno franoso. Magari se ci venissimo un attimo incontro saremo tutti meno esasperati e soli.

Magari...

  • Share:

You Might Also Like

2 commenti

  1. Quindi, c'è qualcuna di noi che si salva? :) Noi donne siamo un po' un mix di questi aggettivi ahah

    RispondiElimina

Mi piace sapere cosa ne pensate! Grazie per aver commentato!